Pietro Nicosia

Montagnaterapia, prosegue il programma 2022

Prossimo appuntamento il 23 luglio con l’escursione pomeridiana di Piano dei Grilli – Monte Ruvolo

Si è svolta domenica 15 maggio la seconda tappa del programma 2022 “Sopra ogni sentiero, sopra ogni pensiero”, passeggiando alla scoperta dell’Etna, attività di montagnaterapia promossa dalla Lilt di Catania e dalla delegazione di Belpasso, in collaborazione con il Club Alpino Italiano di Belpasso e con il Parco dell’Etna. La traccia proposta, Monte La Nave – Rifugio Trentasalme (Bronte), ha permesso di scoprire il versante occidentale etneo, colonizzato da vaste zone boschive.

Si proseguirà sabato 23 luglio con l’escursione pomeridiana di Piano dei Grilli – Monte Ruvolo (Bronte), con l’attesa per lo spettacolo sempre emozionante del tramonto. Il 25 settembre, domenica, l’autunno verrà salutato in territorio di Nicolosi per il sentiero che conduce a Monte Grosso e Monte Gemmellaro. Il 15 ottobre (sabato) appuntamento in territorio di Sant’Alfio per l’anello dei Monti Sartorius, mentre la chiusura è fissata per sabato 10 dicembre con un tratto del sentiero Cai 786 (in territorio di Belpasso).

L’attività di montagnaterapia, riservata ad un numero limitato di partecipanti, è rivolta primariamente a malati oncologici e loro familiari, ma è comunque aperta a tutti coloro che vorranno approcciarsi all’attività escursionistica all’interno del meraviglioso territorio del Parco dell’Etna, in sicurezza ed in compagnia! Si può aderire inviando i propri dati anagrafici e la data prescelta alla mail legatumoribelpasso@gmail.com. Le escursioni non avranno alcun costo, bisognerà versare solamente la quota della copertura assicurativa di 6 euro. Per informazioni si può contattare il numero: 348 280 57 01.

La montagnaterapia, attività della prevenzione primaria, si pone l’obiettivo di favorire l’incremento della salute e del benessere in generale tramite la sana attività fisica unita all’aria salubre e al contatto con la natura: i suoi colori, i profumi, il microclima che, insieme, hanno una influenza positiva non solo sul soggetto sano, ma anche e soprattutto sull’individuo portatore di differenti problematiche, patologie o disabilità. L’attività promossa dalla Lilt e supportata dal Cai, potenzia i benefici e gli effetti della natura e dell’attività all’aria aperta con la convivialità e la condivisione che da sempre si manifestano nelle organizzazioni di gruppo

Mirella Turco non è più fra noi. Ci lascia la sua forza e il suo grande cuore

 

È scomparsa la curatrice della rubrica “Le ricette della Lilt di Catania”: a noi resta il grande privilegio della sua collaborazione

Quel male che tutti noi lottiamo costantemente, ci ha strappato in questi giorni Mirella Turco, curatrice, insieme alla dottoressa Ramona Polizzi, della rubrica di cucina “Le Ricette della Lilt di Catania”. Scrittrice, laureata in Scienze Politiche ed esperta in politiche e relazioni internazionali, Mirella Turco ha pubblicato diversi romanzi alcuni in parte autobiografici e, insieme ad altri, un magnifico atlante iconografico “Etna, cuore del Mediterraneo”.

L’arte era il mondo che amava maggiormente: fu pittrice e scultrice e, nella sua età giovanile, alla fine degli anni 70, fu fra le prime artiste in Sicilia a portare avanti tecniche di Art Design con materiali di recupero (carta, cartone, plastica, chiodi ecc.) allestendo magnifiche sculture.

Donna di grande cuore, oltre che di grande talento, è stata sempre vicina a chi aveva bisogno e vicina da sempre alla Lilt a cui ha donato molte fra le sue opere e per la quale ha ideato e “costruito” insieme alla dott.ssa Ramona Polizzi, dietologa, la rubrica di ricette gastronomiche dal sapore “antico” semplici e salutari che hanno  rappresentato una grande attrattiva della Newsletter mensile a distribuzione informatica. Brillante, sobria, disponibile, rassicurante, disponibile e… cara amica…  mancherà a tutti coloro che l’hanno conosciuta.

Al marito Giuseppe ed al figlio, le condoglianze e l’affetto della Presidente della Lilt di Catania, Aurora Scalisi, e di tutta la famiglia Lilt.

Cliccando sotto è possibile rivedere tutte le ricette che Mirella ha realizzato per la Lilt.

Grazie di cuore, Mirella!

GUARDA TUTTE LE RICETTE

Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2022

Scarica la brochure clicca qui

Le ricette della Lilt di Catania. Carciofi ripieni

Proponiamo una delle varianti della ricetta che utilizza: formaggio, mollica, aglio, menta, uovo

Quella dei “Carciofi ripieni” è una ricetta classica con diverse varianti. Qui è suggerita con: formaggio, mollica, aglio, menta, uovo sbattuto. Il carciofo, che protegge fegato e reni e l’organismo nel complesso dal colesterolo cattivo, è ricco di ferro, calcio, magnesio, fosforo, potassio e di inulina. La preparazione ha visto impegnate la dott.ssa Mirella Turco e la dott.ssa Ramona Polizzi, a cui va tutto il nostro ringraziamento per aver offerto il loro tempo e la loro preparazione a favore di una nobile causa.

La LILT celebra cento anni di lotta contro i tumori in nome della prevenzione

Cerimonia ufficiale presso l’Università Pontificia Santa Croce di Roma. Ha fatto gli onori di casa il Presidente LILT Francesco Schittulli; presente il Ministro della Salute, Roberto Speranza

Una celebrazione ufficiale quella tenutasi presso l’Università Pontificia Santa Croce di Roma in occasione del Centenario della LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori –, unico Ente Pubblico Nazionale su base associativa – riconosciuto di notevole rilievo con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 agosto 2010 e medaglia d’oro al merito della Sanità Pubblica – che dal 25 Febbraio 1922 opera senza fini di lucro su tutto il territorio nazionale con la specifica finalità di vincere il cancro attraverso la promozione della prevenzione oncologica.

Con 106 Associazioni provinciali dislocate su tutto il territorio nazionale, 9000 volontari, 397 ambulatori che, anche durante la pandemia, hanno offerto circa 590 mila visite oncologiche specialistiche. la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori opera da un secolo con l’obiettivo primario di diffondere la “cultura della prevenzione” come metodo di vita per un futuro senza cancro. Tutto questo attraverso il consueto sviluppo di campagne, iniziative e progetti volti alla diffusione dei corretti stili di vita come prima efficace arma per difendersi dai tumori.

A condividere i primi cento anni di attività quotidiana al fianco dei malati di cancro e dei loro familiari, il Ministro della Salute, Roberto Speranza insieme ad un prestigioso parterre istituzionale, amici e sostenitori che, con l’infaticabile ed appassionato Presidente Nazionale LILT, Professor Francesco Schittulli, senologo-chirurgo Oncologo di fama internazionale, ha voluto celebrare l’emozionante ricordo di un intero secolo all’insegna di un’acerrima battaglia combattuta contro il cancro, soprattutto in onore all’encomiabile ed inarrestabile opera prestata da tutti i volontari.

 “Oggi è una celebrazione storica perché il nostro obiettivo sarebbe quello di arrivare a mortalità zero per cancro – ha commentato il Presidente Schittulli -. Ci stiamo arrivando anche se abbiamo registrato una battuta d’arresto negli ultimi due anni a causa della pandemia Covid e questo ha fatto sì che si trascurasse la pandemia cancro, considerando che ogni giorno nel nostro Paese oltre mille italiani hanno la diagnosi di cancro e sono oltre 500 i decessi al giorno per tumore. Secondo i dati stimati  del 2021, vi sarebbero stati 183 mila morti italiani di cancro e 380 mila nuove diagnosi e questo la dice lunga sull’impegno che dovremmo cercare di affrontare nei confronti dei 4 milioni di italiani che hanno vissuto l’esperienza cancro e di cui dobbiamo continuare a prenderci cura. Vorrei che i media riservassero ai tumori la stessa attenzione che hanno posto per due anni per il Covid”.

Una importante occasione, questa del Centenario per il Ministro della Salute, Roberto Speranza utile per un bilancio dell’impatto della pandemia sul nostro Paese.

La LILT è un pezzo di storia del nostro Paese. Il lavoro fatto in questi 100 anni è un patrimonio che dobbiamo difendere e valorizzare e provare a rilanciarlo in vista degli anni che verranno. Rappresenta un orgoglio per noi, per le istituzioni e per tutta la comunità nazionale. Ora che la curva pandemica si sta piegando, con gradualità stiamo andando verso una fase ancora più aperta. Possiamo guardare al futuro con ottimismo, ma dobbiamo gestire questa fase con attenzione e gradualità”. Entrando nel merito delle patologie oncologiche il Ministro Speranza ha poi ha poi ribadito come la sanità sia uno dei settori dove convergeranno molti dei fondi europei in arrivo con il Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza). “In Italia siamo diventati più forti nell’affrontare i tumori e dobbiamo investire ancora di più nella ricerca, ma c’è tanta strada da fare. Oggi abbiamo a disposizione 20 miliardi del PNRR che possono cambiare il volto della nostra sanità pubblica. Inoltre, per la prima volta nella storia della programmazione dei fondi europei si realizzerà il Pon Salute, 625 milioni che investiremo per la sanità del Sud, e una parte significativa sarà destinata al recupero degli screening oncologici. Dove la sanità è debole gli screening sono più lenti e uno screening fatto un mese prima o dopo può fare la differenza”.

Tra gli illustri ospiti intervenuti, il sottosegretario alla salute Andrea Costa, insieme a personalità insignite di encomio di benemerenza per l’impegno profuso alla diffusione della prevenzione oncologica ed al consolidamento della LILT:  Gianni Letta, Giornalista e politico; Giovanni Malagò, Presidente Coni; Albano Carrisi, Cantautore e testimonial Percorso Azzurro LILT; Mariapia Garavaglia, ex Ministro della Sanità e Presidente Consulta Nazionale Femminile LILT; Girolamo Sirchia, ex ministro della Salute; Antonella Polimeni, Rettrice Università La Sapienza di Roma; Mogol, presidente SIAE; Filippo Anelli, presidente FNOMCeO; Guido Carpani, direttore generale Fofi; Tiziana Stallone, Presidente Enpab; Gerardo Sacco, imprenditore orafo; Anna Maria De Cave, coordinatrice nazionale LILT Dragon Boat; Barbara Cimmino, CSR Director Yamamay; Raffaele Perrone Donnorso, ex Consigliere Nazionale LILT e Presidente ANPO; Elda Melaragno D’Alba, ex Consigliere e Vicepresidente Nazionale LILT; Gaetano Penocchio, Presidente FNOVI; Adriano Giannola, Presidente Svimez e Presidente emerito Fondazione Banco di Napoli; Dario Vassallo, Presidente Fondazione Angelo Vassallo.

A sposare la causa della LILT e testimoniare il grande ed operoso impegno internazionale in tal senso, Sua Altezza Reale la Principessa Dina Mired di Giordania, attesissima e gradita ospite dell’evento, attivista umanitaria e sanitaria, oltre che una delle principali sostenitrici mondiali del controllo del cancro e delle malattie non trasmissibili. La Principessa ha inteso porre un importante accento sulla prevenzione e sulle modalità di approccio al cancro: dalla prevenzione all’individuazione ed alla diagnosi precoce, così come alle cure palliative. “Purtroppo fino ad oggi molti Paesi sono pronti a spendere centinaia di milioni di dollari per i costi delle cure, a volte anche tardive, rifiutandosi di investire nella prevenzione e nell’individuazione precoce che potrebbe risparmiare molti più milioni in termine di preziosissime vite umane evitando, peraltro, un sovraccaricamento del sistema sanitario”.

Un momento di grande importanza nel corso dell’evento ha riguardato la presentazione del Volume Celebrativo del Centenario a cura di Giuseppe de Tomaso e del francobollo emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico ed appartenente alla serie tematica “Il senso civico ” dedicato alla LILT e ai suoi 100 anni.

Per la Presidente di Poste Italiane, Maria Bianca Farina è “un traguardo rappresentato in un francobollo che riproduce il logo della LILT. Grazie alla sua circolazione concorrerà a consegnare alla storia questa ricorrenza che ci ricorda l’importanza fondamentale della prevenzione e della ricerca rispetto alle patologie oncologiche. Questo francobollo costituisce un omaggio dello Stato a una realtà che ci rende orgogliosi di essere italiani”. 

Un grande riconoscimento, inoltre, quello del Presidente Schittulli nei confronti dei 106 Presidenti LILT presenti in sala, per 9 dei quali, in carica da 25 anni, è avvenuto il conferimento ufficiale di un attestato di benemerenza da parte dello stesso Ministro Speranza. Al termine della celebrazione del centenario, il prof. Francesco Schittulli ha ricevuto il prestigioso riconoscimento della Grande Medaglia conferita alla LILT dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella.

CENTO ANNI LILT

Assemblea ordinaria soci LILT Catania del 22/02/2022

 

 

 

 

 

 

 

ASSOCIAZIONE PROVINCIALE METROPOLITANA DI CATANIA DELLA LILT

Sigg.ri Soci LILT
Associazione Provinciale di Catania
Oggetto: convocazione assemblea ordinaria soci LILT Associazione Provinciale di Catania

Si comunica che, a norma di statuto dell’Ente, è convocata, dal Presidente, l’assemblea ordinaria dei soci,
fissata per lunedì 21/02/2022 alle ore 07.30 in prima convocazione e per
martedì 22/02/2022 alle ore 16.00 in seconda convocazione
per discutere del seguente ordine del giorno:
1. Lettura ed approvazione del verbale precedente
2. Comunicazioni del Presidente
3. Discussione ed approvazione del Bilancio Consuntivo anno 2021
4. Varie ed eventuali
In considerazione della vigente emergenza sanitaria, al fine di evitare assembramenti, la riunione sarà
tenuta in videoconferenza. Invitiamo i soci ad inviare una mail di richiesta di partecipazione all’indirizzo
mail legatumoricatania@gmail.com così da ricevere, in tempo utile, le coordinate per prendere parte
all’Assemblea.


Cari saluti

Catania, 03/02/2022

Il Presidente
F.to Dott. Ssa Aurora Scalisi

Convocazione assemblea ordinaria soci LILT Associazione Provinciale di Catania del giorno 22/02/2022

Le ricette della Lilt di Catania. Spaghetti con la bottarga di muggine

Il sapore si deve all’utilizzo delle uova di muggine essiccate tipiche delle regioni insulari e meridionali italiane

“Spaghetti con la bottarga di muggine” è una ricetta facile e immediata da preparare. Il gusto è dato dall’utilizzo delle uova di muggine essiccate tipiche delle regioni insulari e meridionali italiane. La preparazione ha visto impegnate la dott.ssa Mirella Turco e la dott.ssa Ramona Polizzi, a cui va tutto il nostro ringraziamento per aver offerto il loro tempo e la loro preparazione a favore di una nobile causa.

 

Tutti in forma con la LILT di Catania. Esercizi di stretching e ginnastica dolce

Semplici esercizi ginnici elaborati per la LILT di Catania dalla prof.ssa Mariella Pavone, docente di Scienze motorie

È impegno della LILT di Catania proporre, oltre a ricette di sana e corretta alimentazione, anche video con indicazioni a semplici esercizi di ginnastica da poter eseguire facilmente anche a casa. Trenta minuti di ginnastica, ogni giorno, non solo possono prevenire tumori, ma, nell’immediato, migliorano la qualità di vita, rendono agili, aiutano a mantenere tonicità, contrastano l’osteoporosi e globalmente migliorano l’aspetto fisico di ciascuno di noi.

La prof.ssa Mariella Pavone, docente di Educazione motoria presso la Scuola secondaria di secondo grado, ha elaborato questi semplici esercizi di stretching e ginnastica dolce. Si ringrazia di cuore la professoressa Pavone e tutti i volontari che impegnano il proprio tempo e le loro conoscenze per la LILT. Seguiteci… tutti in forma si può!!!

Doni solidali natalizi: grazie di cuore

La Lilt di Catania ringrazia Patrizia Sciuti per i bellissimi orecchini dipinti a mano donati liberamente a questa associazione e ringrazia la socia Rosa Natalia Gringeri per aver contribuito in maniera importante al progetto consentendo una donazione complessiva in favore della Lilt Catania di 530 euro che sarà destinata, come altri fondi, all’acquisto di un dermatoscopio per la diagnosi precoce del melanoma.

La Lilt di Catania ringrazia altresì la dott.ssa Giulia Pisani per la sensibilità dimostrata nei confronti degli obiettivi dell’associazione con la disponibilità a dar seguito a successive donazioni di peg doll qualora richieste.

4 febbraio: Giornata Mondiale contro il Cancro

Nel centenario della LILT, IKEA Italia (anche a Catania) ospita la campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi in occasione del Word Cancer Day 2022

Il 4 febbraio ricorrerà il 21esimo anno dalla nascita del World Cancer Day. L’istituzione della giornata si deve alla Carta di Parigi del 1999 sottoscritta dal presidente francese Jacques Chirac e dal direttore generale dell’Unesco Kōichirō Matsuura.

La prima giornata mondiale è stata celebrata nel 2000 e dal 2006, grazie al coinvolgimento dell’Unione Internazionale Contro il Cancro (UICC) – organizzazione non governativa che rappresenta associazioni impegnate in oltre 100 Paesi e vuole sensibilizzare popolazione, media, Istituzioni, personale medico-sanitario e i pazienti sui temi della prevenzione e della ricerca medico-scientifica contro tutte le neoplasie – e al sostegno dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha preso l’attuale forma di mobilitazione globale.

Ogni anno, infatti, si svolgono in tutto il mondo attività ed eventi al fine di riunire comunità, organizzazioni ed individui con un potente messaggio: tutti noi abbiamo un ruolo da svolgere nel ridurre l’incidenza del cancro a livello mondiale. Per contrastare il cancro oggi ci sono due armi decisive: una è la prevenzione che aiuta a evitare fino al 40% di alcuni tumori, l’altra è la diagnosi precoce perché arrivare prima della malattia permette cure più efficaci.

Per questa ragione, la Lilt è da sempre al servizio delle persone e del loro diritto a essere informate, aver accesso alle cure e vivere con dignità, anche nella malattia. Per arrivare prima che tutto abbia inizio, diffondendo una cultura della salute, della prevenzione e della diagnosi precoce. Per riuscire a intervenire quando ci si ammala, cercando di alleviare il disagio sociale e psicologico legato alla malattia.

IKEA Italia ospita la campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi di LILT nel suo centenario

In occasione del World Cancer Day, dal 4 al 6 febbraio, 17 negozi IKEA distribuiti in tutta Italia aderiranno all’iniziativa della Lega italiana per la Lotta contro i Tumori dal titolo: “Vinci il cancro, ospita prevenzione”. La multinazionale svedese, già da tempo al fianco della LILT e sensibile al tema della salute, accoglierà banchetti informativi organizzati da alcune delle associazioni provinciali LILT per sensibilizzare i clienti sull’importanza della prevenzione oncologica.

Alle postazioni sarà anche possibile sostenere l’associazione con una piccola donazione in cambio di un gadget: il portachiavi con il logo di LILT contenente semi di basilico, un pieghevole informativo e anche un regalo da scaricare: il calendario delle visite di diagnosi precoce per iniziare subito il percorso di prevenzione.

Nelle tre giornate della campagna, a mobilitarsi con l’aiuto di tanti volontari saranno le LILT provinciali di Milano Monza Brianza, Brescia, Torino, Genova, Padova e coordinamento LILT Veneto, Gorizia, Parma, Bologna, Rimini, Catania, Firenze, Pisa, Bari, Latina. 

Si potranno trovare i banchetti della LILT nei seguenti negozi IKEA Italia: San Giuliano Milanese (MI), Corsico (MI), Carugate (MI), Roncadelle (BS), Collegno (TO), Genova, Padova, Villesse, Parma, Casalecchio di Reno (BO), Rimini, Catania, Sesto Fiorentino, Pisa, Bari, Roma Anagnina.

Prenota visita di prevenzione

Conoscenza Medica

LILT Newsletter