Lilt Catania

LILT Catania in lutto: è scomparso il nostro Presidente emerito Carlo Romano

Fu anche presidente della LILT siciliana e Direttore sanitario dell’Asl Catania

È scomparso nella giornata di sabato 19 giugno, all’età di 72 anni, il Presidente emerito della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) di Catania dott. Carlo Romano, già dirigente di altissimo livello della sanità provinciale etnea. Laureato in medicina e chirurgia nel 1972 e successivamente specializzato in Igiene e sanità pubblica, il dottore Romano ha prestato servizio presso l’Asl 3 Catania – successivamente trasformata in Asp – ricoprendo incarichi di prestigio: Direttore del dipartimento di Igiene e, successivamente, Direttore sanitario per quasi un decennio. Fu anche Direttore sanitario dell’IRCCS “Bonino Pulejo” di Messina e Direttore generale dell’Azienda ospedaliera “Gravina e Santo Pietro” di Caltagirone. 

La formazione e l’interesse nella prevenzione oncologica lo hanno spinto ad ampliare le attività di prevenzione rendendosi fautore della nascita dello screening in Sicilia e del suo sviluppo a Catania. Dal 2002 al 2019 ha guidato la sezione etnea della LILT, a testimonianza del suo impegno nel sociale, puntando molto sulla crescita scientifica, incentivando una serie di attività a sostegno dei più fragili attraverso una rete di attività multifattoriali e incoraggiando l’aggregazione fra le varie province. Ha stipulato accordi con l’Università di Catania grazie ai quali, nel 2006, è stato possibile pubblicare il primo atlante di mortalità per tumori in Sicilia e incoraggiare innumerevoli studi.

I risultati scientifici ottenuti dall’impegno della LILT e dalle prestigiose collaborazioni, hanno meritato gli onori della cronaca anche a livello internazionale, fra le quali ricordiamo la stipula di un accordo con l’Associazione americana per la ricerca sul cancro che condusse all’istituzione di un premio di studio, insieme all’Ateneo di Catania. L’impegno e la dedizione in questo ambito sono stati riconosciuti dal Presidente nazionale della LILT, prof. Francesco Schittulli, che lo volle presidente regionale dell’associazione. Rinunciò al mandato successivo ritenendo più utile il passaggio di testimone a colleghi più giovani ai quali assicurò sempre il conforto della propria esperienza e professionalità. Lasciata la guida della LILT di Catania, ricevette la nomina di presidente emerito dell’associazione.

“La scomparsa di Carlo Romano lascia in tutti noi un vuoto incolmabile – dichiara l’attuale Presidente della LILT etnea, dott.ssa Aurora Scalisi – ma continueremo a  portare avanti gli impegni assunti nel rispetto del suo operato”.

Le esequie del dott. Carlo Romano si terranno oggi martedì 22 giugno alle ore 18 presso il Parco “Padre Pio” nel quartiere Gaglianesi a Trecastagni.

Le ricette della LILT Catania. Funghi, melanzane, peperoni

“Fumelpepe”, un piatto che prende il nome dalle iniziali degli ingredienti utilizzati. Dall’orto e dal bosco, una pietanza genuina e salutare

La ricetta “Fumelpepe” nasce dall’incontro, anche lessicale, fra funghi, melanzane e peperoni. Due ortaggi e un prataiolo largamente utilizzato in cucina per la preparazione di una pietanza gustosa e ricca di fibra alimentare. La preparazione ha visto impegnate la dott.ssa Ramona Polizzi e la dott.ssa Mirella Turco, a cui va tutto il nostro ringraziamento per aver offerto il loro tempo e la loro preparazione a favore di una nobile causa.

Tutti in forma con la LILT di Catania. Esercizi con la bacchetta

Alcuni semplici esercizi ginnici elaborati per la LILT di Catania dalla prof.ssa Mariella Pavone, docente di Scienze motorie

È impegno della LILT di Catania proporre, oltre a ricette di sana e corretta alimentazione, anche video con indicazioni a semplici esercizi di ginnastica da poter eseguire facilmente anche a casa. Trenta minuti di ginnastica, ogni giorno, non solo possono prevenire tumori, ma, nell’immediato, migliorano la qualità di vita, rendono agili, aiutano a mantenere tonicità, contrastano l’osteoporosi e globalmente migliorano l’aspetto fisico di ciascuno di noi.

La prof.ssa Mariella Pavone, docente di Educazione motoria presso la Scuola secondaria di secondo grado, ha elaborato questi esercizi con l’ausilio della bacchetta in posizione seduta, utili per la mobilità articolare e per i muscoli addomimali. Si ringrazia di cuore la professoressa Pavone e tutti i volontari che impegnano il proprio tempo e le loro conoscenze per la LILT. Seguiteci… tutti in forma si può!!!

Lilt e Anci rinnovano protocollo d’intesa

Si conferma l’illuminazione dei monumenti nelle città in occasione del “Nastro Rosa” e della “Campagna Azzurra”

Ridurre l’incidenza dei tumori e migliorare la qualità della vita, contribuire alla realizzazione di programmi, progetti e iniziative finalizzate ad accrescere il benessere dei cittadini e a orientare gli stili di vita incentivando la pratica di azioni a carattere preventivo. Questa la finalità principale del rinnovato protocollo di intesa sottoscritto il 5 maggio 2021 dal presidente dell’Anci Antonio Decaro e dal Presidente della Lilt, Francesco Schittulli, per ribadire l’impegno comune sui temi della salute e della prevenzione, in particolare oncologica. 

In virtù dell’intesa, Anci e Lilt condividono l’obiettivo di definire e promuovere programmi e interventi di educazione alla salute rivolti alla cittadinanza, attraverso campagne di corretta informazione e comunicazione, realizzazione di materiale didattico e strumenti divulgativi, sensibilizzazione dei media, partecipazione a programmi TV, convegni ed altri eventi.

Per raggiungere questi obiettivi, l’Anci e la LILT intendono sviluppare specifiche azioni, mettendo in rete sistemi, competenze e responsabilità diverse, con l’obiettivo di promuovere l’importanza della prevenzione oncologica, soprattutto delle nuove generazioni, anche attraverso la promozione di eventi formativi e di eventuali progetti rivolti alle scuole. In occasione della sottoscrizione del protocollo, Anci (attraverso il coinvolgimento di tutti i Comuni italiani) e Lilt intendono confermare la loro iniziativa di collaborazione che li vedrà coinvolti nel prossimo triennio attraverso azioni congiunte di sensibilizzazione rivolte a donne e uomini.

In particolare in occasione della nota campagna “Nastro Rosa” che si svolge in ottobre, mese della prevenzione al seno, ci sarà l’illuminazione in rosa dei monumenti più rappresentativi dei comuni italiani, e in occasione della campagna nazionale di prevenzione e diagnosi precoce dei tumori maschili, denominata “Campagna Azzurra”, l’illuminazione di azzurro dei monumenti attraverso visite mediche gratuite, iniziative informative e divulgazione di materiale esplicativo.

Celebrata la Giornata Mondiale senza Tabacco

GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO 2021

La LILT si rivolge ai giovanissimi tramite Tiktokers ventenni, tutti non fumatori, autori di contributi sul popolare social network TIK TOK mediante i quali invitano la propria “fanbase” ad avere a cuore la propria salute

È stata celebrata il 31 maggio, come ogni anno dal 1988 quando è stata istituita, la “Giornata Mondiale senza Tabacco” ricorrenza che vuol incoraggiare i fumatori ad astenersi per almeno 24 ore dal consumo di tabacco, invitandoli anche a smettere di fumare in via definitiva. L’Organizzazione Mondiale per la Sanità ha stimato che circa sei milioni di persone perdano la vita ogni anno in tutto il pianeta a causa del fumo.

In questo 2021, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori ha coinvolto gli idoli social dei giovanissimi per diffondere l’importante messaggio di stop al fumo impegnandosi in una campagna su TIK TOK, il social network frequentato soprattutto dai ragazzi, ingaggiando alcuni dei volti più seguiti per dissuadere dal fumo: Noa Planas, Matteo Andreini, Antony Nano, Stella Lavagnini, Jash Lyn Gonzales, Swami Caputo. I Tiktokers della crew di “House of Talent” coinvolti, tutti under 20 non fumatori, si sono cimentati nella creazione e nella pubblicazione di contributi sui loro canali per dire no al fumo su tutta la linea, invitando quindi la fanbase ad avere a cuore la propria salute, a difendersi dalla pressione sociale che talvolta porta a sviluppare il vizio, a tenere conto del pericolo del fumo passivo e delle ricadute negative del tabagismo sull’ambiente.

La LILT mantiene infine sempre attivo il numero SOS LILT 800998877, una linea nazionale anonima e gratuita che indirizza e supporta chiunque voglia intraprendere un percorso di disassuefazione da fumo o ricevere consigli per migliorare il proprio stile di vita.

Il Presidente nazionale Lilt prof. Francesco Schittulli

Dichiara il Presidente nazionale della LILT, prof. Francesco Schittulli: “Come LILT siamo sempre in prima linea per fornire supporto concreto a chi vuole smettere di fumare. Ma per riuscire a prospettare davvero un futuro libero dal tabacco dobbiamo intervenire sulle nuove generazioni, ovvero, battere sul tempo l’accensione della prima sigaretta. I dati, decisamente preoccupanti, raccontano purtroppo di un tabagismo sempre più precoce, fin dalla preadolescenza. Come LILT siamo impegnati tutto l’anno in campagne di sensibilizzazione, produzione di opuscoli informativi e iniziative volte a diffondere la cultura della prevenzione come arma vincente contro il cancro. Ma questa volta, considerato il target giovanissimo del nostro messaggio, abbiamo voluto coinvolgere anche un canale diverso, vogliamo parlare ai ragazzi attraverso i contesti e i linguaggi che più appartengono loro; ai ragazzi non basta dire “non fumare perché fa male”, crediamo invece nella potenza, nel dialogo, nel confronto e nell’efficacia dell’esempio positivo da parte dei coetanei, come le giovani star di Tik Tok, più incisivi di qualsiasi regola e ammonimento. Da diverso tempo portiamo avanti con il MIUR il progetto ‘Guadagnare Salute con la LILT’ il cui obiettivo è di promuovere la cultura della prevenzione e dei corretti stili di vita anche nelle classi: la scuola rimane un contesto fondamentale per raggiungere i ragazzi e trasmettere concretamente il valore della salute”.

Catania, si avvia a conclusione “Guadagnare salute” nelle scuole

L’obiettivo posto è stato quello di stimolare la presa di coscienza da parte di ragazze e ragazzi che “scegliere si può”

Volge al termine in dieci scuole di Catania e provincia “Guadagnare salute”, il “corposo” progetto di educazione alla salute della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori nei contesti scolastici, che ha visto insieme 47 docenti di istituti secondari di primo e secondo grado e numerosi operatori della LILT di Catania.

L’obiettivo ultimo è stato quello di “formare” i ragazzi alla prevenzione oncologica, non con il trasferimento passivo di nozioni come avveniva nel passato quando gli esperti entravano in classe una o due volte l’anno, ma con la presa di coscienza da parte di ragazze e ragazzi che “scegliere si può”: la propria scelta di salute non solo non può essere derisa o sminuita, ma, per un meccanismo “a cascata” di condivisione, questa permette un miglioramento della qualità di vita non solo individuale, ma della famiglia e della collettività. Nell’ambito del progetto è stata riservata particolare attenzione alla tematica “tabagismo”, con gli studenti che hanno realizzato video e testi sull’argomento.

Hanno aderito: l’Istituto Comprensivo Statale “Federico II di Svevia” di Mascalucia; la Scuola Media Statale “Dante Alighieri” di Catania; l’Istituto Comprensivo Statale XX Settembre di Catania; il Liceo Scientifico Statale “Galileo Galilei” di Catania; il Politecnico del Mare ISIS “Duca degli Abruzzi” di Catania; il Liceo Statale “G. Lombardo-Radice” di Catania; l’Istituto Istruzione Superiore “Fermi-Eredia”  di Catania; l’Istituto Tecnico Aeronautico Statale “Arturo Ferrarin” di Catania; il Liceo Statale “Ettore Majorana” di San Giovanni La Punta; l’ITIS Istituto Istruzione Superiore “Marconi-Mangano” di Catania.

L’iniziativa “Regala la prevenzione” proposta agli studenti in occasione della “Festa della Mamma 2021”, ha riscosso successo e sviluppato consensi. La LILT di Catania è fiera di rappresentare un modello di “cambiamento” sul nostro territorio e auspica l’ampliamento del sostegno attorno alle sue iniziative per  fare sempre di più e meglio nella prevenzione e nella diffusione di uno stile di vita sano e di comportamenti salutari.

La LILT di Catania esprime un caloroso e sincero ringraziamento agli operatori LILT impegnati nel progetto, Salvo Scebba (coordinatore), Paola Beretta, Mariella Cantarella, Ivana D’Antoni, Valeria Laudani, Maria Grazia Villari, Silvia Vivarelli, ai dirigenti scolastici e ai docenti partecipanti, auspicando una futura, costante e sempre più proficua collaborazione negli anni a venire, per il raggiungimento di comuni obiettivi di salute.


 

“GUADAGNARE SALUTE” GALLERIA FOTOGRAFICA

Istituto Tecnico Aeronautico Statale “Arturo Ferrarin” Catania


“GUADAGNARE SALUTE” I VIDEO REALIZZATI ALLA “DANTE ALIGHIERI” DI CATANIA


“GUADAGNARE SALUTE” I TESTI REALIZZATI ALLA “DANTE ALIGHIERI” DI CATANIA

Storie in fumo

Discussione sul tabagismo

 

Giornata Mondiale Senza Tabacco 2021

Il tuo 5X1000 alla LILT Catania per sostenere i malati oncologici

Un gesto semplice che per te non comporta alcun costo, ma che assicura l’assistenza a favore dei più fragili nel territorio di Catania e provincia

A cura della dott.ssa Aurora Scalisi

Presidente LILT Catania

Cari amici e soci LILT,

come tutti sappiamo, gli ultimi quindici mesi hanno visto l’intero pianeta affrontare una situazione con cui nessuno si era misurato prima a livello globale. Enormi le difficoltà create dalla pandemia dalle quali si sta tentando di uscire a piccoli passi.

In Italia, al pari delle altre nazioni, hanno sofferto imprese – piccole e grandi –, sia a carattere industriale, sia a carattere commerciale, lavoratori di tutti i settori, autonomi, sino alle realtà associative e le onlus come la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori che ha molto risentito della mancanza di attività a promozione delle raccolte fondi che ci permettono di operare sul territorio organizzando, gratuitamente, campagne di prevenzione oncologica, assistenza ai malati oncologici dentro e fuori l’ospedale, ricerca ed altro.

Una realtà come la LILT assicura al territorio in cui opera tanti servizi che hanno dei costi talvolta non indifferenti. È per questo che ti chiediamo un gesto semplice che per te non ha alcun costo, ma che per la LILT Catania è indispensabile per poter continuare a garantire l’assistenza a favore dei più fragili che assistiamo sul territorio di Catania e provincia: dona il 5X1000 alla LILT Catania, una scelta di solidarietà e di amore che per i tanti malati ed ex malati da noi seguiti è molto importante!

Grazie!

Dona il 5X1000 alla LILT Catania clicca qui

Se vuoi ricevere la Newsletter per rimanere informato sull’attività della LILT di Catania

Per saperne di più sull’attività della LILT:

LILT Catania
Presso Hospice “Giovanni Paolo II” Ospedale Garibaldi – Nesima
Via Palermo, 632/636 (Torre H)
95122 Catania
Tel.: 095/7598457 (lunedì, martedì, mercoledì, venerdì dalle ore 16,30 alle 19,00; giovedì dalle 10 alle 12 – fatti salvi impegni esterni della segreteria)
Cell. 351 863 36 22 (dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 19)
Fax: 095/7598457
E-mail: legatumoricatania@gmail.com

www.legatumoricatania.it 

Clicca per accedere a Facebook

 

Clicca per accedere a Instagram

Per donare il tuo 5×1000 clicca qui

“Se hai cara la pelle”, successo per la campagna LILT Catania di prevenzione del melanoma

L’attenzione alla prevenzione oncologica non è solo un “salvavita” individuale, ma una vera e propria cultura che si trasmette alle future generazioni

La campagna “Se hai cara la pelle” organizzata ed espletata dalla LILT Catania nel mese di maggio, che ha reso possibile l’effettuazione di molte decine di visite dermatologiche gratuite, ha registrato quest’anno una grande partecipazione, cosa della quale la LILT è particolarmente soddisfatta poichè, come abbiamo avuto occasione di ribadire più volte, l’attenzione alla prevenzione oncologica non è solo un “salvavita” individuale, ma una vera e propria cultura che si trasmette alle future generazioni.

I figli e i nipoti di una famiglia attenta alla prevenzione oncologica avranno, infatti, una probabilità di eseguire una prevenzione oncologica più alta, in maniera statisticamente significativa, rispetto ai figli e nipoti di famiglie in cui la prevenzione oncologica non è motivo di interesse nè di attenzione. Il cambiamento culturale territoriale, dunque, parte da ognuno di noi.

Ad eseguire le visite è stata la dottoressa Giorgia Giuffrida che, in maniera schematica, ha specificato gli “alert” che bisogna ricordare per richiedere una visita specialistica con dermatoscopia (specificati nella scheda sotto). Inoltre, non bisogna dimenticare che la prevenzione primaria, la corretta alimentazione, l’attività fisica, la corretta protezione dai raggi solari, l’esclusione del fumo dalle abitudini di vita, sono iniziative utili ad allontanare, trasversalmente, tutti i tipi di cancro. Prepariamoci alla stagione calda, finalmente, ma con esposizione controllata e soprattutto “ragionata”… Buona estate!

Clicca per aprire

Montagnaterapia, al via le escursioni LILT e CAI nel segno della convivialità

Il progetto, rivolto primariamente a malati oncologici e loro familiari, è comunque aperto a quanti vorranno approcciarsi all’attività escursionistica all’interno del meraviglioso territorio del Parco dell’Etna in sicurezza e compagnia

Clicca per ingrandire

Prenderanno il via a giugno, per concludersi a ottobre, le escursioni nel Parco dell’Etna promosse dalla LILT Catania e del Club Alpino Italiano sezione di Belpasso, nell’ambito dell’attività di montagnaterapia delle due associazioni che ha lo scopo di favorire l’incremento della salute e del benessere in generale. L’iniziativa, denominata “Sopra ogni sentiero/pensiero”, si terrà da giugno a ottobre e propone 4 passeggiate che si svolgeranno tutte nella giornata di sabato.

L’inizio il 5 giugno con l’anello di “Monte Nero degli Zappini” (territorio di Ragalna nel versante Sud); seconda tappa il 26 giugno (pomeriggio) “Piano dei Grilli – Monte Ruvolo” (Bronte, versante Ovest); il 25 settembre “Monti Grosso e Gemmellaro” (Nicolosi, versante Sud); 16 ottobre “Monti Sartorius (Sant’Alfio – versante Est). Il programma prevede l’accoglienza ed il raduno alle ore 8:30 presso la sede del Parco dell’Etna a Nicolosi (ex monastero di San Nicolò La Rena) da cui ci si sposterà sino all’inizio al luogo d’inizio dell’escursione.

Il trekking verrà eseguito dalle 10 alle 15 in compagnia degli operatori del CAI, con pranzo a sacco individuale, in un clima di convivialità e gioia. Si potrà partecipare pagando il solo costo dell’assicurazione (6 euro). Il numero dei partecipanti è limitato e verrà data priorità a malati oncologici e loro familiari. Per prenotazioni inviare una mail a legatumoribelpasso@gmail.com specificando dati anagrafici, numero di telefono mobile e l’escursione prescelta; per info 348 280 57 01.

La montagnaterapia è un approccio conosciuto e seguito da sempre nella prevenzione primaria, poiché rappresenta la sana attività fisica unita all’aria salubre e al contatto con la natura: i suoi colori, i profumi, il microclima che, insieme, hanno una influenza positiva non solo sul soggetto sano, ma anche e soprattutto sull’individuo portatore di differenti problematiche, patologie o disabilità.

La LILT di Catania, supportata dal Club Alpino Italiano di Belpasso, ha voluto potenziare i benefici  gli effetti della natura e dell’attività all’aria aperta con la convivialità e la condivisione che da sempre si manifestano nelle organizzazioni di gruppo. Il progetto, rivolto primariamente a malati oncologici e loro familiari e pensato per il loro benessere, è comunque aperto a tutti coloro che vorranno approcciarsi all’attività escursionistica all’interno del meraviglioso territorio del Parco dell’Etna, in sicurezza ed in compagnia!

Catania, Direttore Generale dell’Arnas Garibaldi ringrazia associazioni di volontariato per il supporto ai pazienti durante la pandemia

Per la LILT di Catania è intervenuto il Presidente dott.ssa Aurora Scalisi

Presso il “Salone Dusmet” del presidio ospedaliero “Garibaldi” di piazza Santa Maria di Gesù, il Direttore Generale dell’Arnas Garibaldi, dott. Fabrizio De Nicola, ha voluto incontrare alcune tra le Associazioni di Volontariato che, nonostante la fase pandemica, hanno messo a disposizione, di pazienti e cittadini in genere, risorse e strumenti per rendere meno disagevole possibile l’approccio con il mondo dell’ospedale, intervenendo in settori sanitari particolarmente delicati come l’Oncologia, l’Hospice, la Pediatria e perfino nelle attività di vaccinazione al Covid-19.

All’incontro, cui hanno partecipato anche la Presidente e il Vice Presidente del Comitato Consultivo Aziendale, l’Avv. Patrizia Cavallaro e il dott. Rocco Nicolosi, sono intervenuti la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), l’Associazione di Volontariato nelle Unità Locali dei servizi Sociosanitari (AVULSS), l’Associazione Volontari Ospedalieri Italiani (VOI) e l’Associazione RINASCENDO, rispettivamente rappresentati dai Presidenti, dott.ssa Aurora Scalisi, dott. Giuseppe Toscano, dott.ssa Dina Castronovo e dott.ssa Angela Leonardi.

“Da più di un anno – ha detto De Nicola ai presenti – affrontiamo questa pandemia con tutti i mezzi a nostra disposizione, senza mai abbassare la guardia e, soprattutto, senza mai rinunciare alle nostre attività principali. Se questo è stato possibile, lo dobbiamo soprattutto al lavoro di squadra che ha coinvolto ognuno di noi. Con il supporto delle associazioni di volontariato abbiamo dato completezza ai nostri servizi e abbiamo reso più semplice la vita dei cittadini, i cui sacrifici sono davvero incalcolabili”.

All’incontro con le Associazioni erano presenti anche il direttore sanitario dell’ospedale di Nesima, dott.ssa Lita Manciagli, il Responsabile dell’U.O.S. di Comunicazione Istituzionale, dott. Francesco Santocono e la Referente per i rapporti con il Comitato Consultivo e le Associazioni di Volontariato, dott.ssa Nella Platania.

Prenota visita di prevenzione

Conoscenza Medica

LILT Newsletter