Ecco la “Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica”, ma la pandemia compromette la diagnostica

Il Covid incide sui controlli periodici: mai come adesso è necessaria una presa di coscienza per rilanciare la cultura della prevenzione oncologica affinché diventi bagaglio di tutti

A cura della dott.ssa Aurora Scalisi

Presidente LILT Catania

Cari amici e soci LILT,

la Newsletter di marzo celebra l’appuntamento nazionale con la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, corrispondente per consuetudine alla prima settimana di primavera – quest’anno dal 13 al 21 marzo – quasi che la presa di coscienza della necessità di una corretta alimentazione possa corrispondere alla “rinascita” della natura che la primavera rappresenta. Tuttavia, la situazione pandemica attuale che, purtroppo, non registra una remissione significativa e stabile ad un anno dalla sua comparsa, mi induce a parlare ancora di prevenzione oncologica secondaria, grave criticità associata alla pandemia.

La diagnostica oncologica, soprattutto quella precoce, così come la terapia oncologica ospedaliera, sono state drammaticamente colpite da questa pandemia, i tanti progressi raggiunti dalla medicina in termini di quantità e qualità di vita saranno negli anni a venire gravemente pregiudicati da questo 2020 e si ritiene che la mortalità per cancro, nell’arco di un decennio, supererà quella per malattie cardiovascolari rappresentando la prima causa di morte.

La LILT è impegnata, sempre di più, a diffondere la cultura della prevenzione oncologica come metodo di vita, ma mai come adesso ha bisogno di ognuno di noi affinché questa cultura, ormai consolidato bagaglio dei soci LILT, e soprattutto dei volontari, sia diffusa il più possibile e diventi bagaglio culturale di tutti:

Prevenzione primaria con corretta alimentazione, utilizzo di olio extravergine di oliva, esclusione di carni rosse, consumo di frutta e verdura, attività fisica leggera o moderata ogni giorno, mai fumo, moderato consumo di alcol… sempre!

Prevenzione secondaria delle malattie oncologiche a maggiore incidenza (mammella, colon retto e collo dell’utero) e adesione agli screening operativi sul territorio provinciale; prevenzione delle malattie oncologiche di ovaio, prostata e melanoma con visite specialistiche e relativi approfondimenti presso gli ambulatori LILT ubicati, in questo periodo pandemico, presso il “Check Point Morgagni” via XX Settembre 89-91 Canalicchio (Catania).

Per le prenotazioni inviare una mail a legatumoticatania@gmail.com indicando nome cognome data di nascita numero telefonico e tipo di visita da eseguire.

Prenota la tua visita di prevenzione oncologica presso la LILT di Catania, clicca qui

Chi volesse ricevere la Newsletter della LILT di Catania la richieda inviando una mail a legatumoricatania@gmail.com

Per saperne di più sull’attività della LILT:

LILT Catania
Presso Hospice “Giovanni Paolo II” Ospedale Garibaldi – Nesima
Via Palermo, 632/636 (Torre H)
95122 Catania
Tel.: 095/7598457 (lunedì, martedì, mercoledì, venerdì dalle ore 16,30 alle 19,00; giovedì dalle 10 alle 12 – fatti salvi impegni esterni della segreteria)
Cell. 351 863 36 22 (dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 19)
Fax: 095/7598457
E-mail: legatumoricatania@gmail.com

www.legatumoricatania.it 

Clicca per accedere a Facebook

 

Clicca per accedere a Instagram

Prenota visita di prevenzione
Conoscenza Medica

LILT Newsletter