Colazione chetogenica

Ingredienti:

Noci

Panna

Frutti di bosco

Cacao amaro

Una colazione chetogenica (un esempio della quale è quella in foto) è un pasto caratterizzato da un ridottissimo apporto di carboidrati, sia complesso che semplice, e da un buon apporto proteico e lipidico. Tale tipo di colazione ha lo scopo di assicurare la stabilità metabolica (ossia : ridotto o ridottissimo rialzo glicemico ed insulinemico), di dare il giusto carico di energia, e di fornire adeguate fonti nutrizionali all’organismo.

Deve quindi fornire proteine (in questa colazione noci), grassi energetici sia animali (panna) che vegetali (noci), fibre, vitamine e minerali (frutti di bosco), antiossidanti (frutti di bosco, cacao amaro). Ancora più ottimale è aggiungere a tale colazione il consumo di una o due uova, onde ottimizzare l’apporto proteico, grazie alle proteine nobili fornite dalle uova.

Con le colazioni dolci, o molto dolci si innesca in genere  il seguente, classico circolo vizioso: alimenti dolci>incremento della glicemia >incremento dell’ insulina >caduta della glicemia dopo alcune ore, correlata all’azione ipoglicemizzante dell’insulina>sintomi da ipoglicemia: stanchezza, apatia, sonnolenza, fame, irritabilità.

L’entità ed il grado di tali sintomi è correlato a: 1) al grado di carico glicemico assunto; 2) alla individuale sensibilità all’insulina (anche  intesa come tempi di risposta ad essa); 3) al concomitante o successivo movimento fisico effettuato, ecc; 4) alla qualità del sonno della notte appena passata; 5) al grado di stress.

La stabilità metabolica garantita da una colazione chetogenica eviterà cali energetici e metabolici e le loro conseguenze. Ma ciò a patto di fornire corretti apporti nutrizionali con la colazione stessa. Un corpo correttamente alimentato ha un buon motore di avvio per affrontare la giornata.

Conoscenza Medica
Prenota visita di prevenzione

LILT Newsletter