Rinviata la “Settimana Nazionale di Prevenzione Oncologica 2020”: ma ricordiamoci delle proprietà benefiche dell’olio extravergine d’oliva

Share Button

Il “principe della dieta mediterranea” ha enormi proprietà benefiche e antiossidanti

L’edizione 2020 della “Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica” promossa dalla LILT, è stata differita (a data ancora da decidere) per i noti motivi legati all’emergenza Covid-19. Superato questo periodo non certo facile per ognuno di noi, ci ritroveremo con maggiore entusiasmo nei consueti appuntamenti primaverili, e sarà l’occasione per abbracciarsi un po’ più forte.

Nell’attesa di rivederci, vogliamo ricordare che la prevenzione si consegue giorno per giorno e, riferendoci al brand rappresentativo della LILT, l’olio extravergine di oliva, “principe della dieta mediterranea”, come non citare le sue enormi proprietà benefiche legate alla presenza del derivato dell’idrossitirosolo, composto chimico vegetale dalle fortissime proprietà antiossidanti.

L’idrossitirosolo è in grado di contrastare l’ossidazione delle lipoproteine del sangue, il cui accumulo è responsabile degli ateromi, prevenendo, così, l’aterosclerosi. Attraversando, inoltre, la barriera ematoencefalica, protegge le cellule dai radicali liberi prodotti dall’attività cerebrale, riducendo così il rischio di neurodegenerazione e decadimento cognitivo associato all’età. L’olio extravergine d’oliva possiede anche un’attività antibatterica naturale e la sua capacità antiossidante è superiore a quella già nota della vitamina C ed E.

È per questi motivi che il Ministero della Salute l’ha inserito fra le “sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico senza apporto massimo giornaliero definito” anche se la quantità minima giornaliera per attuare la protezione antiossidante è di almeno 20 grammi. Pur nelle difficoltà di queste settimane, non dimentichiamo mai la prevenzione e con essa la possibilità di mantenere il nostro fisico nelle migliori condizioni di salute!