Comunicati Stampa

Catania, “Un Tuffo nella prevenzione” 2018 della Lilt

Share Button

La dottoressa Aurora Scalisi: «Tutti gli istituti scientifici concordano sul fatto che l’unica arma per vincere il cancro sia la prevenzione»

Giornata in piscina quella di sabato scorso 14 aprile per la Lilt etnea. Si è, infatti, svolta presso “La Meridiana sport” di Catania l’edizione 2018 di “Un tuffo nella prevenzione”, la consueta iniziativa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori che promoziona i valori dell’attività sportiva regolare e della corretta alimentazione nella prevenzione del cancro. A tenere una lezione di acquafitness è stata l’insegnante di nuoto Doris Occhipinti.
Al termine del “tuffo”, e prima di gustare un ricco spuntino a base di pane condito con olio extravergine di oliva – principe della dieta mediterranea ed elemento dalle straordinarie proprietà antitumorali – e frutta fresca, le atlete sono state brevemente intrattenute dalla vicepresidente della Lilt di Catania, dottoressa Aurora Scalisi, che ha lanciato un forte messaggio a tutela della salute, in particolar modo ai giovani.

«Tutti gli istituti scientifici concordano sul fatto che l’unica arma per vincere il cancro sia la prevenzione e lancio un appello alla popolazione giovanile affinché si convinca ad abbracciare uno stile di vita improntato sulla salute e sulla corretta alimentazione – argomenta la dottoressa Scalisi –. Per una giovane donna c’è di certo una grande differenza fra svegliarsi al mattino e pensare “cosa mi metto oggi”, piuttosto che “speriamo che oggi le mie piastrine non siano alte”.
La prevenzione offre diverse possibilità: la prevenzione primaria con la vaccinazione anti Hpv per prevenire il cancro al collo dell’utero, della laringe e altri; la secondaria, contro il cancro della mammella, ancora del collo dell’utero e del colon retto, i tre big killer per la donna e per l’uomo; la terziaria che riguarda la non comparsa della ricaduta nelle persone già malate. Secondo la Lilt, la prevenzione che può dipendere da noi è bene che sia conosciuta e che sia efficacemente svolta».

Un tuffo nella prevenzione 2018

Share Button

La vicepresidente Lilt Aurora Scalisi: «La prevenzione unica arma in possesso di ognuno di noi per evitare l’insorgenza della malattia»

Clicca per ingrandire

Si terrà sabato (14 aprile), l’edizione 2018 di “Un tuffo nella prevenzione”, l’annuale iniziativa dalla Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) etnea che mira, attraverso una lezione di acquafitness tenuta dall’insegnante di nuoto Doris Occhipinti, a promuovere i benefici derivanti da una sana alimentazione e da una costante attività fisica nella prevenzione oncologica. Anche per questa edizione il “tuffo” si terrà presso “La Meridiana sport” di Catania, ubicata in via Armando Diaz.

«Si parla sempre di prevenzione oncologica – dichiara la vicepresidente della Lilt di Catania dott.ssa Aurora Scalisi – perché è l’unica arma in possesso di ognuno di noi per evitare l’insorgenza della malattia: eliminazione del fumo, corretta alimentazione, attività fisica,vaccinazione anti HPV permettono di allontanare alcuni tumori; l’adesione alle campagne di screening gratuite permettono di allontanarne altri. La prevenzione terziaria – prosegue Scalisi – permette di allontanare o evitare ricadute in pazienti già operati e ciò in quanto, con l’allungamento della vita media, la possibilità di malattie oncologiche aumenta e, dunque, deve aumentare di pari passo la possibilità di prevenirle o arginarle. Nel 2030 il cancro sarà la prima causa di decesso con oltre 11 milioni di morti secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità: il 30% di questi – conclude la vicepresidente della Lilt – potrebbe essere prevenuto: quindi attrezziamoci conoscendo come prevenire».

«I volontari della Lilt saranno presenti a “Un tuffo nella prevenzione” con un banchetto in piscina per fornire consigli e opuscoli informativi sui corretti stili di vita – aggiunge la responsabile del volontariato, Claudia Doria –. Gli atleti verranno rifocillati con pane condito con olio d’oliva extra vergine italiano, simbolo Lilt della prevenzione, e frutta fresca. Da parte nostra il ringraziamento alla “Meridiana” per questa opportunità e all’insegnante Doris Occhipinti che ci permette di parlare di prevenzione primaria, attività fisica e sana alimentazione. Infine – chiude Doria – daremo possibilità ai soci della “Meridiana” di rinnovare sottoscrizione con la Lilt».

Conclude il Presidente provinciale dott. Carlo Romano: «Siamo costantemente in campo contro i tumori proponendo le tre diverse forme di prevenzione: primaria, educazione sanitaria; secondaria, diagnosi precoce; terziaria, sostegno a chi ha superato la malattia. La Lilt di Catania è, inoltre, impegnata nella ricerca oncologica con progetti che hanno raggiunto grande rilievo nel panorama nazionale».

Catania, conclusa la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2018

Share Button

Volontari Lilt in piazza Verga

Il maltempo avversa solo parzialmente l’attività nel gazebo di piazza Verga

I volontari Lilt alla Nuova Dogana

Giornata conclusiva, quella di ieri – domenica 25 marzo – della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2018, promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Il maltempo non ha fermato i volontari che, a Catania, hanno animato lo stand di piazza Giovanni Verga, nell’ambito del mercatino di “Campagna Amica” della Coldiretti, sin quando la pioggia lo ha consentito. Il maltempo non ha avversato lo svolgimento della giornata nel secondo gazebo, allestito nell’ambito dell’esposizione di “Campagna Amica” presso il Nuovo mercato coperto “La Nuova Dogana” del Porto, dove si è registrata un’ottima partecipazione di visitatori.
La Lilt etnea ha accolto quanti si sono iscritti, o hanno rinnovato l’iscrizione, donando loro una bottiglia di olio extra vergine di oliva, il cui ricavato sosterrà le attività nella lotta contro i tumori. I volontari, avvalendosi anche di opuscoli informativi, hanno sensibilizzato sul valore della prevenzione, arma più efficace nella lotta al cancro, spiegando quanto risulti importante un corretto stile di vita contro l’insorgenza delle neplasie, aggiungendo che la prevenzione inizia a tavola poiché il 35% dei tumori è dovuto a un’errata alimentazione. E l’olio extra vergine d’oliva italiano, principe della dieta mediterranea, è un elemento dalle straordinarie proprietà antitumorali.

«Il maltempo ha solo parzialmente avversato, a Catania, la giornata conclusiva della Settimana per la Prevenzione Oncologica – dichiara il Presidente provinciale della Lilt, dott. Carlo Romano – perché tanti amici, vecchi e nuovi, sono venuti a trovarci nei due stand che abbiamo allestito. E quanti non sono riusciti ad iscriversi per le condizioni meteorologiche avverse, ci hanno contattato confermando la propria adesione che verrà perfezionata in sede, cosa che potrà fare chiunque voglia sostenere la Lilt.
La Settimana di Prevenzione è il primo appuntamento dell’anno che ci vede in piazza a promuovere il valore della prevenzione nella sua triplice veste: primaria, ovvero educazione sanitaria e corretta informazione; secondaria, diagnosi precoce mediante esami diagnostici; terziaria, mediante il sostegno a chi ha superato la malattia per un reinserimento sociale. Inoltre, la Lilt di Catania è impegnata nella ricerca in campo oncologico con progetti che hanno raggiunto rilevanti traguardi nel panorama nazionale.
Da parte mia – conclude Romano – l’invito ad aderire alla nostra associazione e a far proprio uno stile di vita improntato sulla prevenzione, mediante la corretta alimentazione, l’attività fisica, le visite diagnostiche».

Clicca per scaricare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Clicca per scaricare

Catania, domani la conclusione della 17° edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica

Share Button

Volontari Lilt in piazza “Verga” e presso “La Nuova Dogana” al Porto

Si concluderà domani a Catania, e in tutto il territorio italiano, la 17° edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, la campagna sulla prevenzione promossa dalla Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori). Nel capoluogo, l’associazione curerà due gazebo all’interno dei mercatini di “Campagna Amica” in piazza “Giovanni Verga” e presso il Nuovo mercato coperto “La Nuova Dogana” al Porto. Come già avvenuto domenica scorsa a Belpasso, con tre stand allestiti nelle piazze Sant’Antonio, Duomo e Stella Aragona (foto), i volontari Lilt promuoveranno, mediante la sensibilizzazione e distribuendo opuscoli tematici, il valore della prevenzione come baluardo nella lotta alle neoplasie, basato su un corretto stile di vita che unisce giusta alimentazione, attività fisica costante, visite periodiche di prevenzione.

Chi aderirà o rinnoverà l’adesione alla Lilt, riceverà in omaggio una bottiglia di olio extravergine di oliva – il cui ricavato andrà a sostegno delle attività della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – principe della dieta mediterranea, vero alleato nella prevenzione del cancro. Per il 2018 la Lilt nazionale ha promosso l’hashtag #giocadanticipo, alla base del messaggio lanciato dalla “Squadra della Prevenzione” che, quest’anno ha “convocato il giudice di Masterchef Joe Bastianich, la food blogger Chiara Maci, il cuoco siciliano Filippo La Mantia, l’attore Paolo Ruffini, l’apneista Alessia Zecchini.

Al via la XVII Settimana Nazionale di Prevenzione Oncologica

Share Button

Clicca sulla foto per ingrandire

Si apre domani a Belpasso. Chiusura domenica in piazza Verga e al Porto di Catania

Ha preso il via oggi – sabato 17 marzo – in tutta Italia, la 17° edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, la campagna sulla prevenzione promossa dalla Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), che si concluderà domenica 25. In provincia di Catania, la sezione Lilt aprirà l’iniziativa domani a Belpasso con tre gazebo nelle piazze Sant’Antonio, Duomo e Stella Aragona. La chiusura il 25 a Catania, con due stand all’interno dei mercatini di “Campagna Amica”: il primo in piazza “Verga”; il secondo al Porto, presso il Nuovo mercato coperto “La Nuova Dogana”.

Nelle due giornate, i volontari della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori svolgeranno un’attività di sensibilizzazione sull’efficacia di un corretto stile di vita contro l’insorgenza del cancro, basato su una giusta alimentazione, sull’attività fisica costante e sulle visite periodiche di prevenzione. Quanti si assoceranno o rinnoveranno l’adesione alla Lilt, riceveranno in omaggio una bottiglia di olio extravergine di oliva, il cui ricavato andrà a sostegno delle attività della Lega. La scelta è ricaduta, ormai da anni, sull’olio extra vergine di oliva 100% italiano – elemento centrale della dieta mediterranea – che, grazie alle sue indiscusse qualità organolettiche, è un alleato della salute anche contro il cancro.

Come è stato illustrato in occasione della presentazione ufficiale della XVII “Snpo” della Lilt nazionale, avvenuta a Roma, il 35% dei tumori dipende da una errata alimentazione. Per quest’anno è stato coniato l’hashtag #giocadanticipo, che verrà promozionato dalla “Squadra della Prevenzione” Lilt, formata da cinque campioni: il giudice di Masterchef, nonché ristoratore, Joe Bastianich; la food blogger Chiara Maci; l’oste e cuoco siciliano Filippo La Mantia; l’attore Paolo Ruffini; la “donna più profonda al mondo”, l’apneista Alessia Zecchini che detiene il record mondiale di apnea in assetto costante con 104 metri di profondità. Anche il campionato di calcio di Serie A, supporterà in questo weekend la campagna Lilt con l’esposizione di uno striscione al centro del campo all’inizio delle gare.

«La prevenzione è l’arma più efficace contro l’insorgenza delle patologie oncologiche, e la prevenzione inizia a tavola – dichiara il presidente della Lilt di Catania dottor Carlo Romano –. Bisogna “giocare d’anticipo”, come recita lo slogan della campagna del 2018. Noi apriremo domani a Belpasso e chiuderemo, come da tradizione, la prima domenica di primavera in piazza Verga. E quest’anno saremo presenti anche all’interno del Porto. Da parte mia, l’invito a seguire le nostre indicazioni sui corretti stili di vita, perché uno stile improntato su una buona educazione alimentare, da associare a un’attività fisica e alle visite di prevenzione, è in grado di proteggerci dal tumore. Al contempo, il mio invito a sostenere la Lilt diventando nostri soci e seguendo le nostre attività, per un impegno consapevole e unitario nella lotta contro questa malattia che si può e si deve sconfiggere, tutti insieme».

Acireale: Palazzo Municipale illuminato di rosa per la “Campagna Nastro Rosa Lilt for Women 2017”, contro il tumore al seno

Share Button

Anche Acireale partecipa alla “Campagna Nastro Rosa Lilt for Women 2017”, giunta alla sua XXV edizione, con un monumento illuminato di rosa, il colore della prevenzione del tumore al seno. Il Comune acese ha infatti raccolto l’appello della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Catania e provincia ed ha acceso i riflettori sul balcone principale del Palazzo Municipale, perla tardo barocca del patrimonio monumentale siciliano. Il piano nobile del comune, dall’imbrunire in poi, con le sue tonalità rosa ricorderà alle donne, ma non solo a loro, il valore della prevenzione nella lotta contro i tumori e, in particolare per “Lilt for women”, del tumore al seno. Il colore femminile per eccellenza è il simbolo della lotta contro il cancro alla mammella e il Palazzo Municipale di Acireale si somma ai tanti edifici, monumenti, fontane, piazze, illuminati nel mese di ottobre nell’ambito della “Campagna Nastro Rosa” per unire idealmente l’intera Penisola dal Nord al Sud, a testimoniare che, come recita lo slogan della Lilt “Il tumore al seno, se lottiamo tutti insieme a favore di un’efficace e corretta prevenzione, possiamo e dobbiamo vincerlo!”

Belpasso, “A scacciata per scacciare il cancro 2017” della Lilt

Share Button

I controlli dei medici volontari Lilt al Villaggio della salute

Giornata dedicata alla prevenzione con il “Villaggio della salute”. In serata la degustazione delle scacciate e lo spettacolo al Giardino Martoglio

Si è svolta ieri a Belpasso, all’interno del Giardino “Martoglio”, la sesta edizione dell’iniziativa della Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), patrocinata  dal Comune di Belpasso, “A Scacciata per scacciare il cancro”, nell’ambito del programma di “Lilt for Women – Campagna nazionale Nastro Rosa 2017” sulla prevenzione del tumore al seno. Sin dal mattino i visitatori sono stati accolti dai volontari della Lilt presso il “Villaggio della salute” nel quale i medici hanno assicurato controlli gratuiti e fornito consigli sulla prevenzione primaria, anche in forma divertente.
«Invitiamo la gente ad abbracciare la prevenzione ed in particolare, in questa occasione, la popolazione femminile, a cui si rivolge la Campagna Nastro Rosa contro il tumore alla mammella – dice il medico volontario Michele Giusti – . Proponiamo un questionario sullo stile di vita e sulle abitudini in merito a fumo e alimentazione, consigliando l’adozione di stili sani e l’abbandono di abitudini voluttuarie non positive per la persona».

Al Villaggio della salute ha contribuito anche il Sism, Segretariato italiano studenti di medicina. «Abbiamo realizzato con i palloncini le mammelle finte per spiegare in maniera giocosa l’autopalpazione del seno e favorire la diagnosi precoce – dichiara Federica D’Arma, responsabile area salute pubblica del Sism di Catania –. Abbiamo pure coinvolto la gente in un gioco chiamato “caloriello”, nell’ambito della prevenzione cardiovascolare, che consiste nell’estrazione di un bigliettino contenente un alimento che invitiamo a imbucare nel secchiello corrispondente alle giuste calorie, in modo che si abbia consapevolezza sulla propria alimentazione».
Aggiunge Claudia Giuffrida, amministratore del Sism: «Al Villaggio della salute abbiamo coinvolto i bambini nella clown terapy per sensibilizzare sui temi della prevenzione sin dalla tenera età».
In serata è stato proposto lo spettacolo con protagonisti i gruppi musicali “Deep South”, Fabio Abate, “Cut Lish”, ed il cabarettista Carlo Kaneba in coppia con Antonella Cirrone. Fra una esibizione e l’altra, sul palco si sono alternati interventi sul tema salute e prevenzione.

Saverio Candido, responsabile scientifico del progetto di ricerca sulla diagnosi precoce del melanoma cutaneo, finanziato dalla Lilt, ha sottolineato che grazie alla biopsia liquida è possibile fare diagnosi di tumore anche quando esso è di piccole dimensioni. Candido ha inoltre ringraziato la Lilt che, d’intesa con l’Università di Catania, presso i laboratori siti alla Torre Biologica (Dipartimento Biometec), porta avanti iniziative di grande impatto scientifico che hanno un’ottima ricaduta sul territorio.   
La vicepresidente della Lilt di Catania Aurora Scalisi ha aggiunto: «La sopravvivenza alla maggior parte dei tumori è aumentata, ma nel Sud, rispetto al Nord, si vive di meno per la mancata risposta agli screening e ai follow up successivi non standardizzati. La Lilt collabora da sempre con l’Asp inviando tutte le utenze con caratteristiche da screening ad eseguire l’esame nelle sedi opportune. La prevenzione primaria non è meno importante della secondaria ed oggi esistono tante ricerche che studiano l’impatto dell’alimentazione nella genomica. Anche la Lilt di Catania, in collaborazione con l’Ateneo, ed in particolare con il professore Massimo Libra, il “Pascale” di Napoli e l’Universita di Toronto in Canada ha in cantiere importanti studi di questo tipo».

Soddisfatta, a fine manifestazione, Claudia Doria, responsabile del volontariato della Lilt di Catania: «Siamo alla sesta edizione della “scacciata” e alla seconda del Villaggio della salute e possiamo dire di aver centrato l’obiettivo in considerazione della risposta avuta dai visitatori. Come Lilt ci battiamo ogni giorno affinché la prevenzione oncologica diventi per un numero crescente di persone uno stile di vita».

Belpasso: domani “A scacciata per scacciare il cancro” della Lilt

Share Button

L’iniziativa rientra nel programma della campagna nazionale “Lilt for Women – Campagna Nastro Rosa 2017”

Clicca per ingrandire

Si terrà domani, domenica 8 ottobre, a Belpasso presso il Giardino “Martoglio”, la sesta edizione dell’iniziativa “A Scacciata per scacciare il cancro”, curata dalla locale delegazione Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) con il patrocinio del Comune di Belpasso, che ha come obiettivo la raccolta di fondi a favore dell’attività dell’associazione.
L’iniziativa, che rientra nel programma della campagna nazionale “Lilt for Women – Campagna Nastro Rosa 2017”, prevede il Mercatino di hobbistica (intera giornata) ed il “Villaggio della salute” (dalle 10 alle 13) nel quale i medici Lilt effettueranno controlli gratuiti, mente i volontari dell’associazione forniranno consigli utili finalizzati alla prevenzione.

In serata, con un piccolo contributo, si potrà degustare la scacciata siciliana e, in collaborazione con l’associazione Mo.I.Ca, anche un piatto di ceci. Nello spettacolo, presentato da Anna Giarratana, si esibiranno “Deep South”, Fabio Abate, “Cut Lish”, e il cabarettista Carlo Kaneba.
Grazie ai fondi raccolti nelle precedenti edizioni di “A scacciata per scacciare il cancro” la Lilt ha acquistato un videodermatoscopio, strumento ottico essenziale nell’individuazione dei nei sospetti e, dunque, nella prevenzione del melanoma, il tumore maligno della pelle.

Catania: al via “Lilt for Women – Campagna Nastro Rosa 2017” per le prevenzione del cancro al seno

Share Button

Volto dell’edizione numero 25 della campagna è la conduttrice Ilary Blasi, mentre l’hashtag scelto è #METTILOKO

Clicca per ingrandire

Prende il via anche in provincia di Catania la campagna nazionale “Lilt for Women – Campagna Nastro Rosa 2017” della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, che si pone l’obiettivo di sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore al seno. Volto dell’edizione numero 25 della campagna è la conduttrice Ilary Blasi, mentre l’hashtag scelto è #METTILOKO.
A Catania, come ogni anno, la Lilt propone le visite senologiche gratuit. A Belpasso, nell’intera giornata di domenica 8 ottobre all’interno del Giardino “Martoglio”, nell’ambito della campagna, si svolgerà la sesta edizione dell’iniziativa “A Scacciata per scacciare il cancro”, curata della locale delegazione Lilt con il patrocinio del Comune di Belpasso, che ha come obiettivo la raccolta di fondi a favore dell’attività della Lilt.

Nell’ambito della manifestazione il Mercatino di hobbistica e, dalle 10 alle 13, il “Villaggio della salute” nel quale i medici Lilt effettueranno controlli gratuiti; i volontari dell’associazione forniranno consigli sulla prevenzione primaria e, in particolare, sull’importanza dei corretti stili di vita nella lotta contro i tumori.
In serata, con un piccolo contributo, si potrà degustare la scacciata siciliana e, in collaborazione con l’associazione Mo.I.Ca, anche un piatto di ceci. Nello spettacolo, presentato da Anna Giarratana, si esibiranno “Deep South”, Fabio Abate, “Cut Lish”, e il cabarettista Carlo Kaneba.
Grazie ai fondi raccolti nelle precedenti edizioni di “A scacciata per scacciare il cancro” la Lilt ha acquistato un videodermatoscopio, strumento ottico essenziale nell’individuazione dei nei sospetti e, dunque, nella prevenzione del melanoma, il tumore maligno della pelle.

«Torna, come in ogni mese di ottobre, la nostra campagna di prevenzione Nastro Rosa – dichiara il Presidente provinciale della Lilt di Catania, Carlo Romano –. Per l’occasione invito le donne a sottoporsi alle visite senologiche di prevenzione e invito tutti a sostenere la Lilt nei diversi modi possibili: diventando socio e partecipando alle nostre iniziative; aderendo ai programmi di prevenzione; diventando nostro volontario. Solo così, tutti insieme possiamo sconfiggere il nemico comune che è il cancro».
«La “Scacciata per scacciare il cancro” grazie al contributo dei nostri sostenitori ha consentito alla Lilt di acquistare un videodermatoscopio di ultima generazione, per la prevenzione del melanoma – aggiunge la responsabile dei volontari Claudia Doria –.  Un piccolo contributo molto utile e proprio per questo invito tutti ad essere sempre più numerosi e a partecipare ai diversi eventi della Lilt, per consentire il potenziamento degli ambulatori con attrezzature di diagnosi precoce».

Catania, la Lilt in piazza per la Giornata mondiale senza tabacco

Share Button

Stand in piazza Sciascia insieme agli studenti di Medicina

Anche la Lilt di Catania in prima linea in occasione della Giornata mondiale senza tabacco che si celebra ogni anno il 31 maggio e nei giorni seguenti. Domenica 4 giugno i volontari della Lilt etnea hanno partecipato all’evento organizzato dagli studenti della Facoltà di Medicina nel capoluogo in piazza Leonardo Sciascia.

Nel corso dell’iniziativa sono stati distribuiti opuscoli informativi e sono state fornite, a quanti si sono avvicinati allo stand della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, tutte le informazioni di base sulla lotta al tabagismo e sulla disassuefazione dal fumo.

L’obiettivo è anche quello di coinvolgere i più piccoli, ovvero bambini dai 5 ai 7 anni, un’età in cui l’apprendimento, immediato e diretto, ha una maggior probabilità di trasformarsi in comportamenti che poi permangono anche in età adulta. Far capire ai più piccoli che il “fumo fa male” significa anche renderli portavoce ed “educatori” speciali di un messaggio diretto ai loro genitori e parenti fumatori.