Catania, Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2017

Share Button

Dieci giorni fitti di eventi in provincia di Catania insieme alla Lilt etnea

Sono stati i “Fuoriclasse della prevenzione”, i protagonisti della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2017, promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, giunta alla sedicesima edizione, svoltasi in tutta Italia dal 18 al 26 marzo. La campagna, istituita con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2005, ha lo scopo di diffondere la cultura della prevenzione oncologica sensibilizzando la popolazione in generale – ed in particolare le giovani generazioni – sull’importanza dei corretti stili di vita, a cominciare dalla sana alimentazione.

GALLERIA FOTOGRAFICA; CLICCA SU AVANTI PER VISUALIZZARE LE 20 IMMAGINI

Belpasso, piazza Stella Aragona

Come detto, sono stati i “fuoriclasse” a prestare il proprio volto per questo consueto appuntamento della Lilt: un medico, simbolo della ricerca; il calciatore e capitano dell’Associazione Sportiva Roma ed ex Nazionale italiana Francesco Totti, lo chef Massimo Bottura, proprietario del ristorante Osteria Francescana di Modena, premiato con tre stelle Michelin e classificatosi primo ristorante al mondo nella lista “The World’s 50 Best Restaurants Awards 2016” di New York. Entrambi, con generosa disponibilità, hanno offerto gratuitamente la loro immagine e la loro opera per rendere sempre più incisivo questo messaggio di benessere psico-fisico.

Clicca sulla locandina per aprirla

La Lilt sostiene il valore della sana e corretta alimentazione, soprattutto di quella mediterranea, costituita da una dieta ricca di frutta fresca, di verdura e povera di grassi, che ha proprietà altamente nutritive e salutari. In tal senso il simbolo della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica è l’olio extra vergine di oliva 100% italiano, “l’oro verde”, scelto per le sue “preziose” qualità protettive nei confronti dei vari tipi di tumore e per le accertate caratteristiche nutrizionali ed organolettiche. Nelle principali piazze italiane migliaia di volontari hanno offerto ai cittadini un opuscolo informativo, volto a divulgare le tematiche della prevenzione nel quotidiano ed aggiornato in base alle recenti evidenze scientifiche con il significativo contributo del Comitato Scientifico Nazionale Lilt.

In provincia di Catania, la Lilt ha allestito diverse iniziative. La mattina di domenica 19 marzo i volontari si sono ritrovati a Belpasso, in piazza Stella Aragona, e ad Acireale, in piazza Duomo, per offrire l’olio extra vergine d’oliva e distribuire l’opuscolo 2017. Mercoledì 22 marzo, presso il Liceo “Ettore Majorana” di San Giovanni la Punta, si è svolta una conferenza sui temi della prevenzione. La dirigente scolastica, professoressa Carmela Maccarrone, ha sottolineato il doppio significato dell’incontro: intanto il messaggio rivolto agli studenti finalizzato a sensibilizzare sui corretti stili di vita, vero baluardo della prevenzione; e la valenza che l’incontro ha assunto, dinanzi ad una platea di studenti dello scientifico, potenzialmente medici del domani. Sono intervenuti a parlare di medicina e prevenzione il professore  Massimo Libra, oncologo e docente di Patologia generale, nonché consigliere della Lilt di Catania, ed il medico-chirurgo dott. Francesco Pisani, sempre della Lilt.

Sabato 25 marzo, presso la “Città dello sport” di Catania, si è svolta una lezione di acquafitness tenuta dall’insegnante Doris Occhipinti. Prima del tuffo in piscina, si sono brevemente intrattenuti con le sportive presenti l’agronomo Salvatore Fallica, che ha parlato delle qualità organolettiche dell’arancia rossa di Paternò, ed il medico volontario Maria Elena Scalisi, biologa, che ha spiegato l’importanza dell’alimentazione e dello sport nella prevenzione oncologica. E Doris Occhipinti, prima di iniziare la lezione, ha parlato dei benefici che derivano dalla pratica sportiva in acqua dove il corpo si ritrova in uno stato di gravità ridotta.

La conclusione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2017, a Catania, è avvenuta domenica 26 in piazza “Giovanni Verga”, con uno stand allestito all’interno del mercatino “Campagna amica”. I volontari dell’associazione hanno distribuito l’opuscolo “Fuoriclasse della prevenzione”, nel quale sono contenuti i consigli per uno stile di vita corretto e per un’alimentazione sana e naturale, veri argini contro l’insorgenza di tumori. A chi si è associato o ha rinnovato l’adesione alle Lilt, è stata consegnata una bottiglia di olio extra vergine di oliva, elemento dalle elevate qualità protettive nei confronti dei vari tipi di cancro ed alimento “principe” della dieta mediterranea, iscritta nel 2010 dall’Unesco nella Lista dei patrimoni culturali immateriali dell’umanità.

LA DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE LILT CATANIA DOTT. CARLO ROMANO

«Come ogni anno la prima domenica di primavera è dedicata alla prevenzione delle malattie oncologiche, settore nel quale la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori  si spende da circa un secolo – dichiara il Presidente provinciale dell’associazione, Carlo Romano –. La nostra presenza vuol ricordare ai nostri concittadini che questa è l’arma migliore contro le patologie oncologiche e, proprio grazie ad essa, molte vite si riescono a salvare ed il numero potrebbe crescere ancor di più se tutti si sottoponessero alle visite mediche periodiche. La Lilt, in tutta Italia, ha centinaia di ambulatori, fra cui quello di Catania ospitato al “Garibaldi” di Nesima, a disposizione dei cittadini proprio per i controlli medici. Insieme a questa attività portiamo avanti la prevenzione primaria, attraverso le campagne informative, nelle scuole e in altre sedi. I risultati sono molto positivi e confidiamo nel fatto che la popolazione comprenda il nostro messaggio e aderisca sempre di più alle nostre iniziative».

Nel pomeriggio, il sipario sull’evento della Lilt è definitivamente sceso con il flash mob della prevenzione proposto dal gruppo di animazione “Yvii Party” all’interno della galleria del centro commerciale “Etnapolis” sulle note di “Occidentali’s karma”. Alla fine dell’esibizione le brave ballerine hanno sventolato le bandiere con la scritta “Se arrivo prima non mi batte nessuno”, chiaro invito a far della prevenzione uno stile di vita.

FLASH MOB DELLA PREVENZIONE