Catania. Percorso Azzurro 2018 Lilt

Share Button

Catania, Percorso Azzurro 2018

Immagine 1 di 13

Visite di prevenzione nel laboratorio Lilt

In provincia di Catania visite gratuite (previa prenotazione) e monumenti illuminati d’azzurro 

Clicca per ingrandire

Oggi, 14 giugno, è la prima “Giornata nazionale prevenzione uomo Percorso Azzurro” indetta dalla Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) in tutta Italia. Si tratta di una giornata dedicata interamente alla salute maschile, in particolare alla sfera genitale, che prevede visite di controllo alle quali bisognava preventivamente prenotarsi tramite il numero verde Sos Lilt 800.99.88.77. Tra le patologie esclusivamente maschili, il tumore alla prostata rappresenta la sesta causa di morte per gli uomini in tutto il mondo e in Italia è il primo tumore per incidenza dopo i 50 anni (22% dai 50 ai 69 anni e 20% oltre i 70 anni). Il carcinoma al testicolo è meno conosciuto ma la sua incidenza è del 12% negli uomini fino ai 49 anni. Raro, ma tuttavia presente, è il tumore del pene. 

In Italia sono gli uomini quelli a cui vengono diagnosticati più tumori maligni: circa 192 mila su un totale di 369 mila nuovi casi di cancro (Dati Airtum 2017). Il 54% dei tumori maschili, contro il 46% dei tumori femminili. “I tumori della sfera maschile, se diagnosticati nelle fasi iniziali, hanno tassi di guarigione intorno al 90%. Per questo oggi è un momento fondamentale per combattere il cancro”. Così Francesco Schittulli – Presidente nazionale della Lilt – ha aperto il convegno ‘Prevenzione oncologica maschile: tra utopia e necessità non differibile’, che si è tenuto a Roma al Tempio di Adriano. L’iniziativa ha lanciato il ‘Percorso azzurro – Lilt For Men’, prima campagna Lilt di sensibilizzazione dedicata alla salute nell’uomo.
In provincia di Catania, per sensibilizzare tutti gli uomini sul rischio legato ai tumori della sfera genitale maschile e rinnovare il valore della prevenzione, sono stati illuminati d’azzurro alcuni monumenti a Belpasso (la fontana del “Giardino Martoglio” e la statua in pietra lavica della patrona Santa Lucia) e ad Acireale (il Palazzo municipale).